Ancora… E poi basta!

Book Design and Illustrations

XEDIZIONI.IT

E Tu?

NINO RACCOGLIE PIETRE E NANNA FIORI.
QUESTI HAN PROFUMI E VIVIDI COLORI,
QUELLE HAN BAGLIORI FULGIDI DI SOLE.
TU CHE RACCOGLI, O PICCOLO? – «PAROLE.
LE AFFERRO A VOLO, LE TRATTENGO,
ASCOLTO…
COME NELLA CONCHIGLIA È IL MAR SEPOLTO,
OGNI PAROLA
HA UN SUO NASCOSTO MONDO,
ED IN QUEL MONDO
SENZA FIN M’AFFONDO». –
NINO SARÀ, DA GRANDE, UN COSTRUTTORE.
NANNA FARÀ LA MAMMA CON AMORE.
E TU, PICCOLO, ALLOR, NELLA SEGRETA
DIMORA CHE SARAI? «SARÒ POETA»

NINNÀ NANNÀ

NINNÀ NINNÀ NINNÀ, BEL FIGLIOLINO,
SE DORMI CUCIRÒ UN CAMICIOLINO.
LO CUCIRÒ COL FILO BIANCO E ROSA
E LO DARÒ IN REGALO ALLA TUA SPOSA.
MA LA TUA SPOSA ADESSO È APPENA NATA,
E IN BRACCIO A MAMMA SUA S’È
ADDORMENTATA.
UN DÌ VERRÀ CHE QUESTA NINNA-NINNA,
LA CANTERÀ AI TUOI BIMBI UN’ALTRA MAMMA.
TU ALLORA A MAMMA TUA RIPENSERAI,
E FORSE DI NASCOSTO PIANGERAI.
NON PIANGER, FIGLIO, CHE LA CANTILENA
SARÀ D’AMOR DOLCISSIMA CATENA.
E UN ALTRO GIORNO PUR DOVRÀ VENIRE
CHE SARAI VECCHIO E CHE DOVRAI MORIRE…
LA CANTERAI DA TE LA NINNA-NANNA
CHE TI CANTAVA SEMPRE LA TUA MAMMA.
ED IO TI SENTIRÒ, FIGLIOLO MIO,
VERRÒ A PIGLIARTI PER PORTARTI A DIO.

MESSAGGIO

BUON DÌ, LETTERINA,
TI MANDO A VIAGGIAR
ALLA CARA NONNINA
UN BACIO A PORTAR.
SULLA FIDA POLTRONA
TU LA TROVI, LO SO!
DILLE PUR CHE SON BUONA
E CAPRICCI NON FO.
SE PER CASO INDOVINI
CH’È UN PO’ TRISTE D’UMOR,
DI’ CHE I SUOI NIPOTINI
L’HANNO SEMPRE NEL COR

DISDETTA

QUANDO SI DICE NASCER DISGRAZIATO!
DA SEI MESI DESIDERO UN OMBRELLO.
FINALMENTE ME L’HANNO REGALATO
E DA QUEL GIORNO IL TEMPO
È SEMPRE BELLO.
CHE SE UNA VOLTA INVECE
IL TEMPO È BRUTTO
SI RESTA IN CASA
COLL’OMBRELLO ASCIUTTO.

ACQUA… TERRA

LA VELA D’ARGENTO
SULL’ACQUA TRANQUILLA
MI CHIAMA NEL BIANCO
SPLENDORE LUNAR;
SPERANZA LONTANA
CHE LIEVE SCINTILLA,
TI SEGUO… SULL’ONDE
SÌ DOLCE È SOGNAR!
MA NO: QUI ALLA TERRA
MI LEGA LA SORTE,
M’INGIUNGE LO SFORZO
D’UN SANTO LAVOR.
TI RESTO, MIA TERRA!
POI OLTRE LA MORTE
TI PORTO, REDENTA
DAL FUOCO D’AMOR.